Bambini e sport: come gestire al meglio le loro energie?

Quante volte, anche solo per dar sfogo a un luogo comune, viene consigliato ai genitori di un bambino dalla spiccata vivacità di farlo “stancare” attraverso lo sport. Ma è davvero utile gestire le energie di un bambino attraverso l’attività fisica?

La risposta è sì: lo sport ricopre un ruolo fondamentale nel percorso di crescita dei bambini. Non è un caso, infatti, se medici e pediatri insistano su quanto sia importante che la famiglia proponga ai più piccoli di fare attività fisica supplementare rispetto a quella svolta a scuola. Praticare uno sport aiuta ad incanalare l’energia in modo positivo e costruttivo. Inoltre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda che bambini e adolescenti, da 5 a 17 anni, pratichino ogni giorno almeno 60 minuti di attività aerobica, da moderata ad intensa.

Che sia di squadra o individuale, i benefici dell’attività sportiva hanno riscontro sia sullo sviluppo fisico, osseo e muscolare, sia sul benessere psicologico. Già dalla più tenera età, infatti, lo sport è un valido sostegno alla crescita personale, aiutando i bambini a gestire ansia e frustrazione, avere un atteggiamento più collaborativo e a sviluppare indipendenza e consapevolezza.

Quali vitamine sono importanti per i bambini che fanno sport

Bambini e ragazzi che praticano sport hanno bisogno di un apporto nutrizionale ed energetico maggiore per compensare le energie consumate e garantisca un adeguato supporto a crescita e sviluppo.

Una corretta alimentazione deve quindi tenere conto di questi fattori, bilanciando proteine, grassi e carboidrati. Inoltre, ecco quali vitamine e minerali non possono mancare:

  • Carnitina: supporta il rapido recupero muscolare e riduce il rischio di dolori muscolari.
  • Arginina: coadiuva l’apporto di ossigeno ai muscoli grazie alla proprietà di stimolare la circolazione sanguigna e la produzione di ossido nitrico, contribuendo a ridurre l’affaticamento.
  • Vitamina A: fondamentale per lo sviluppo osseo, per la pelle, la vista e la protezione dai radicali liberi.
  • Vitamine del gruppo B: sono importanti per contrastare lo stress ossidativo e per garantire la salute del sistema cardiovascolare.
  • Vitamina C: è molto importante nell’attività sportiva perché stimola la produzione di sostanze antiossidanti, oltre a supportare la salute di cartilagini, ossa e vasi sanguigni.
  • Vitamina E: anche la vitamina E combatte i radicali liberi e favorisce il rinnovo cellulare.
  • Vitamina D: la carenza di vitamina D può causare nei bambini che praticano sport una notevole riduzione di forza muscolare, dolori articolari e maggiore incidenza di traumi, fratture ossee e infezioni respiratorie.

Il complemento nutrizionale per i bambini che fanno sport

Le necessità energetiche di bambini e ragazzi sono più elevate rispetto a quelle degli adulti: infatti, senza un adeguato apporto energetico, aumenta la probabilità che i bambini accusino debolezza e una generale pigrizia sia fisica che intellettiva. L’apporto di calorie dei macronutrienti (carboidrati, proteine e grassi) è solo uno degli aspetti da tenere in considerazione, l’alimentazione deve essere variata e bilanciata, in modo che i bambini assumano dal cibo tutte le sostanze di cui necessitano, soprattutto quando praticano sport.

Quando l’apporto che deriva dall’alimentazione non è sufficiente a colmare il fabbisogno, ApportAL® VitAL è il complemento nutrizionale per bambini e adolescenti, formulato anche per supportare le loro energie in caso di intensa attività sportiva.

La completezza dei nutrienti, l’eccellente palatabilità e la straordinaria tollerabilità lo rendono l’integratore ideale per supportare lo sviluppo psico fisico sia durante gli allenamenti che durante le eventuali competizioni sportive.

Copyright © 2023. All Rights PharmaNutra S.p.A.