Come combattere l’affaticamento fisico e mentale

Stanchezza e affaticamento, sia fisico che mentale, sono un campanello d’allarme per chiedere al corpo di fermarsi e recuperare energia.

La cosa migliore da fare sarebbe effettivamente dare modo al corpo e alla mente di riposare, allontanandosi dall’eccessivo carico di stress e impegni.

Purtroppo non sempre è possibile farlo nell’immediato: ecco perché vogliamo darvi qualche consiglio utile per combattere l’affaticamento fisico e mentale e, ancora meglio, come prevenirlo al meglio.

Affaticamento fisico e mentale: come si manifesta

La stanchezza fisica e mentale, chiamata anche astenia, è una sensazione di eccessivo affaticamento e di mancanza di energie, accompagnata da sonnolenza e debolezza muscolare. Si può manifestare sia con episodi di breve durata, sia con effetto costante che caratterizza tutta la giornata. In entrambi i casi, tutte le normali attività quotidiane richiedono uno sforzo fisico e cognitivo di gran lunga superiore alla norma.

Quando corpo e mente accusano un eccessivo carico di affaticamento, si possono manifestare sintomi che coinvolgono diversi aspetti fisici e comportamentali. Ad esempio:

  • Emicrania
  • Accelerazione del battito cardiaco
  • Vertigini e capogiri
  • Dolori muscolari
  • Scarsa lucidità
  • Problemi di memoria e ragionamento
  • Spossatezza già dal mattino
  • Irritabilità
  • Ansia
  • Sensibilità emozionale
  • Poco appetito o, per contro, fame nervosa
  • Nausea
  • Crampi addominali
  • Insonnia

Quali sono le cause dell’affaticamento fisico e mentale

Stress accumulato in un periodo di ritmi lavorativi intensi, abitudini di vita non salutari, convalescenza influenzale: sono solo alcune delle cause riconducibili all’affaticamento fisico e mentale.

Nonostante non esista una vera e propria regola, né una fascia d’età particolarmente a rischio, ci sono senz’altro vari fattori che confluiscono portando ad avvertire i sintomi spiegati sopra. Qualche esempio:

  • Dormire poco: come è noto, un insufficiente riposo notturno causa un rallentamento delle funzioni fisiche e cognitive.
  • Procrastinare gli impegni: sembra assurdo, eppure ogni volta che un impegno sgradito viene rimandato, l’ansia aumenta, ripercuotendosi sulla salute fisica e mentale.
  • Sedentarietà: lo sport aiuta a mantenere uno stile di vita più attivo e sano, aiutando la concentrazione e mantenendo alto l’umore.
  • Accumulare disordine: sembra quasi assurdo, ma in realtà il disordine innesca la produzione di cortisolo, aumentando il livello di stress e affaticando il cervello.
  • Una dieta non bilanciata: uno scarso apporto di sali minerali e di vitamine può provocare effetti negativi sull’energia a disposizione di corpo e mente.

Rimedi contro l’affaticamento fisico e mentale

Sebbene sia sempre più facile da dire che non da mettere in pratica, il primo consiglio è quello di evitare i sovraccarichi di impegni, gestendo la routine con la maggiore dose possibile di calma e lucidità.

In secondo luogo, meglio adottare qualche accorgimento capace di migliorare la qualità generale dello stile di vita. Ad esempio, dedicare tempo allo sport o fare attività fisica all’aperto aiuta il benessere psicofisico. Stessa cosa vale per gli hobbies a cui dedicarsi ritagliandosi del tempo libero che aiutano a distrarre la mente dallo stress, alleviando anche le tensioni.

Infine, il consiglio che non manca mai è quello di ridurre il consumo di alcol, fumo e cibo spazzatura, adottando una dieta equilibrata. Mangiare in modo sano, senza farsi mancare nessun tipo di nutriente essenziale e rispettando la stagionalità di frutta e verdura è un presupposto basilare per combattere l’affaticamento fisico e mentale. Inoltre, mai dimenticare di privilegiare l’acqua e limitare il più possibile bevande gassate e zuccherate.

Nei periodi di stanchezza più intensa è però possibile che una dieta bilanciata e abitudini di vita salutari non siano sufficienti a colmare la carenza di vitamine utili a dare energia a tutto l’organismo. In questi casi, è possibile fare ricorso a complementi nutrizionali formulati con funzione tonico-energizzante.

La gamma ApportAL® contiene ben 19 nutrienti che supportano le funzioni fisiche e cognitive, tra cui in particolare:

  • Magnesio: il magnesio è un ottimo rimedio contro la stanchezza e, inoltre, interviene nella regolazione di diverse attività fondamentali, come la contrazione muscolare, il battito cardiaco, la coagulazione e la pressione arteriosa.
  • Vitamine B: le vitamine del gruppo B svolgono un ruolo centrale nel garantire all’organismo l’energia di cui ha bisogno per svolgere le attività quotidiane, prevenendo patologie neurologiche.
  • Taurina e Ginseng (presenti solo in ApportAL®): la taurina aiuta a ridurre la stanchezza e ad avere più energie a disposizione, mentre il Ginseng supporta il sistema neurologico a migliorare la concentrazione.
  • Pappa Reale (presente solo in ApportAL® Vital): la pappa reale è un nutrimento naturale la cui azione ha numerosi benefici sull’organismo, tra cui la funzione energizzante nei periodi di stanchezza fisica e mentale.
Copyright © 2023. All Rights PharmaNutra S.p.A.