I benefici degli integratori multivitaminici ricostituenti per bambini

La crescita dei bambini segue tappe precise e ben definite, benché ognuno abbia un personale ritmo fisiologico. È tutto normale e non deve destare (troppa) preoccupazione se un bambino inizia a emettere i primi suoni prima di un altro, se i progressi nei movimenti non sono immediati o se l’appetito non è esattamente quello che ci si aspetta.

Non è raro, infatti, che, dallo svezzamento in poi, i bambini reagiscano con poco entusiasmo all’introduzione di cibi via via più vari e solidi. Frutta e verdura possono diventare il nemico numero uno e dare vita a non pochi capricci, con conseguente preoccupazione dei genitori che vorrebbero garantire un’alimentazione adeguata ad una crescita sana ed equilibrata.

La SIP (Società Italiana Pediatria) raccomanda di iniziare ad impostare le regole per un’alimentazione bilanciata già a partire dallo svezzamento. È proprio in questa fase che i bambini iniziano a sviluppare le preferenze alimentari, ragion per cui è molto importante portare molta pazienza a fronte di eventuali rifiuti, usare qualche piccolo trucco e abituarli a mangiare cibi che contengano gli elementi nutrizionali fondamentali, ovvero carboidrati, grassi, proteine, vitamine e minerali.

Il rischio è l’insorgenza di carenze alimentari.

Come si possono manifestare carenze alimentari nei bambini

La carenza di ferro (più specificatamente “sideropenia”) è purtroppo molto frequente tra i disturbi da carenza alimentare, soprattutto nei bambini, e non deve essere sottovalutata perché potrebbe compromettere la sintesi dell’emoglobina.

La carenza di vitamina C, invece, si manifesta con molteplici sintomi, dalla stanchezza all’inappetenza, dai dolori muscolari ad un abbassamento delle difese immunitarie e, di conseguenza, una maggiore tendenza ad ammalarsi.

La carenza di vitamina D colpisce più frequentemente i bambini in inverno e si manifesta con dolori alle ossa, dolori muscolari, sudore alla testa e alle mani, stanchezza, nervosismo e talvolta sintomi asmatici.

La carenza di magnesio provoca stanchezza, nausea, inappetenza, debolezza muscolare, crampi addominali, tremori e mancanza di coordinazione, tachicardia e insonnia.

La carenza di selenio può ridurre la funzionalità dei muscoli scheletrici e interferire con la produzione dei globuli rossi. Si manifesta solitamente con una debolezza diffusa e l’alterazione della pigmentazione di pelle, unghie e capelli.

La carenza di zinco si ripercuote sulla salute di pelle, capelli,

e unghie, oltre a causare vulnerabilità del sistema immunitario, ritardo nella guarigione delle ferite e riduzione della percezione del gusto e dell’olfatto.

La carenza di iodio è rara perché lo iodio viene aggiunto al sale da tavola. Ma può manifestarsi con una forte intolleranza al freddo e cute secca e squamosa.

Quando, nonostante tutti gli sforzi per mettere in tavola piatti equilibrati e ricchi di nutrienti vitali, iniziano a comparire le prime avvisaglie di carenze alimentari, probabilmente è il caso di ricorrere a complementi nutrizionali multivitaminici o ricostituenti.

Ovviamente, prima di tutto è sempre meglio consultare il pediatra di fiducia.

Ecco a quali segnali prestare particolare attenzione:

  • Costante rifiuto del cibo
  • Fatica a concentrarsi
  • Stanchezza costante che non si allevia con il riposo notturno
  • Debolezza diffusa e dolori muscolari
  • Raffreddori frequenti, uniti a febbre, mal di gola, bronchite

Integratori multivitaminici ricostituenti per bambini

L’obiettivo degli integratori ricostituenti per bambini è quello di contrastare stanchezza e deficit nutrizionali, stimolando al contempo le difese immunitarie.

Apportal® Vital è il complemento nutrizionale adatto ai bambini a base di 19 nutrienti tra cui arginina, carnitina e pappa reale.

La formulazione completa favorisce la normale funzione del sistema immunitario per un effetto ricostituente completo, dove è tutto l’organismo a giovare dei benefici.

Copyright © 2023. All Rights PharmaNutra S.p.A.