Stanchezza cronica post-Covid: come recuperare le energie

Spossatezza costante, respiro affannoso, energia che si esaurisce in breve tempo, stati confusionali: sono alcuni sintomi che accomunano molti pazienti guariti dal Covid-19 che, però, faticano a tornare a livelli ottimali di benessere fisico e mentale. Questi sintomi, che persistono nonostante la negatività al virus, vengono riassunti come “effetto Long Covid”, una condizione che può interessare pazienti di ogni sesso ed età.

L’obiettivo di ogni persona colpita da stanchezza cronica post-Covid è, ovviamente, ristabilire un livello ottimale di vitalità, recuperando la forza necessaria a svolgere le normali azioni quotidiane senza sentirsi affaticati o spossati dopo ogni minimo sforzo. Ovviamente il recupero completo difficilmente può essere immediato e questo implica avere una buona dose di pazienza con se stessi, oltre a una particolare attenzione per piccoli dettagli che possono fare la differenza. Ad esempio:

  • Evitare alcolici e cibi che rallentino la digestione
  • Valutare un percorso di fisioterapia per recuperare la completa funzionalità del corpo
  • Rimanere fisicamente attivi, procedendo gradualmente con piccoli obiettivi
  • Avere una routine quotidiana contribuisce ad un rinnovato senso di stabilità e all’umore
  • La salute mentale è importante: è normale demoralizzarsi di fronte ai progressi che tardano ad arrivare. Quindi è bene parlarne con la famiglia e con il medico di fiducia, evitando di isolarsi.
  • Dormire un numero adeguato di ore

Affannarsi per guarire in fretta, infatti, non è la scelta migliore poiché bisogna lasciare che l’organismo segua i propri tempi di recupero. Meglio evitare gli sforzi e l’attività fisica intensa, limitandosi, ad esempio, a camminate via via più lunghe, facendo pause per riprendere fiato. A questo bisogna, come sempre, aggiungere un’alimentazione bilanciata che reintegri liquidi, vitamine e sali minerali. Via libera quindi a frutta e verdura, anche sotto forma di frullati, spremute ed estratti.

Post-Covid: l’alimentazione corretta per recuperare le energie

Il recupero delle energie dopo la convalescenza da Covid19 passa necessariamente attraverso un’alimentazione ricca di nutrienti, vitamine e minerali. La dieta mediterranea è sempre la scelta migliore per garantire il giusto apporto calorico ed energetico.

Il consiglio è di preferire pasti leggeri e facili da digerire, alternando carne magra, pesce, pasta, patate, legumi, uova e latticini. Tra i nutrienti che non possono mancare, infatti, ci sono proteine e aminoacidi, utili a recuperare tono muscolare e forza fisica.

Integratori per contrastare la stanchezza cronica post-Covid

ApportAL® contiene ingredienti attivi funzionali al recupero delle energie fisiche e mentali e per alleviare la sensazione di stanchezza tipica della convalescenza post-Covid.

Infatti, è stata recentemente condotta in Italia un’indagine su circa 200 pazienti affetti da sintomi post-Covid, ai quali è stato consigliato di assumere l’integratore alimentare ApportAL®, contenente vitamine e minerali che contribuiscono a ridurre la stanchezza, oltre ad amminoacidi e fitoestratti, per 28 giorni consecutivi.

I risultati ottenuti mostrano un sensibile miglioramento per contrastare l’affaticamento cronico.

Merito della completezza della formulazione, in modo particolare alla presenza di:

  • Vitamine del gruppo B, che assicurano all’organismo una buona dose di energia senza la quale svolgere le normali attività quotidiane sarebbe un costante affanno.
  • Ferro, fondamentale per garantire la corretta ossigenazione dell’organismo. Un dettaglio da non trascurare quando si è stati affetti da Covid-19, infatti, sono le ripercussioni sull’apparato respiratorio.
  • Coenzima Q10, essenziale per ricaricare le cellule di energia e per ristabilire una buona efficienza fisica.

Magnesio, che favorisce una corretta attività muscolare, intervenendo inoltre nel funzionamento del sistema nervoso.

Copyright © 2023. All Rights PharmaNutra S.p.A.